Televisori portatili con antenna: migliori prodotti di Ottobre 2022, prezzi, recensioni

Acquistare un televisore portatile vuol dire poter usufruire sempre dei vantaggi di una televisione ovunque voi siate.

Quali sono le caratteristiche principali di un televisore portatile? Ma soprattutto, quali sono i modelli ritenuti più affidabili?

Il mercato dei televisori portatili è molto vasto. Non è facile scegliere un prodotto senza avere delle informazioni preventive.

È utile informarsi, leggere opinioni e recensioni sui prodotti, conoscere a pieno le funzionalità di tutti i modelli disponibili sul mercato per evitare di commettere errori al momento dell’acquisto.

Come per tutti i prodotti tecnologici del mondo dell’elettronica, è necessario studiare da vicino anche i televisori portatili. Le componenti aggiuntive, i sistemi che si evolvono di modello in modello, i segreti per poter usufruire a pieno di questi apparecchi sono molto importanti.

Televisori portatili, origine e sviluppo

Le tv portatili esistono da molto tempo.

Le funzionalità sono identiche a quelle di un classico televisore e per queste ragioni, fin dai primi anni nei quali questi apparecchi sono comparsi nelle case delle persone, sono stati ideati anche in versione ”portatile”.

Le comodità di avere un televisore portatile sono infinite. Avrete tra le mani un apparecchio non troppo costoso, ideale da trasportare, e che vi consente di stare sempre sintonizzati sui vostri canali preferiti.

Proprio così, potrete sempre seguire le vostre trasmissioni preferite agganciati al segnale proveniente dal digitale terrestre.

Il digitale terrestre funziona grazie ad un sintonizzatore che è integrato nell’apparecchio; per la ricezione del segnale è obbligatorio l’utilizzo di un’antenna.

Non tutti gli apparecchi sono dotati di un’antenna, che si presenta con piccole dimensioni, e che si inserisce direttamente nel retro della tv dalla parte opposta dello schermo.

Il retro della tv portatile possiede una serie di ingressi tra i quali:

  • Porta hdmi
  • Porta usb
  • Spazio inserimento antenna
  • Spazio inserimento cavo di alimentazione

Televisori portatili ricaricabili e televisori portatili a pile alcaline

Le due grandi tipologie di televisori portatili sono suddivisibili in base al modo in cui essi si alimentano.

  • Televisori portatili ricaricabili

Si tratta di apparecchi che hanno una batteria ricaricabile. Il principio è identico a quello per ricaricare un tablet o uno smartphone. La tv è dotata di una batteria interna che si ricarica collegandola direttamente ad una fonte di energia elettrica. Il consiglio, valido per molti apparecchi elettronici, è di far completare la carica fino al 100% senza staccare prima la tv.

Per ricaricare, utilizzare il cavo di alimentazione. Le due estremità andranno collegate una alla tv stessa mentre l’altra alla presa di corrente stessa.

  • Televisori portatili a pile alcaline

Sono molto utili. Sul retro presentano uno spazio nel quale inserire delle pile alcaline. Tra le pile più utilizzate ci sono quelle definite a ”mezza torcia” indicate solitamente con la lettera  C.  Si tratta di batterie molto potenti che arrivano anche a 1,5 V.

Le pile garantiranno l’energia necessaria per il funzionamento della tv portatile. Una volta scariche gettatele via negli appositi contenitori per pile esauste e sostituitele per continuare ad utilizzare il vostro dispositivo.

Televisori portatili con antenna: migliori prodotti e marchi affidabili, cosa c’è da sapere

Ci sono molte aziende leader nel settore della produzione di apparecchi elettronici come televisori portatili. Di seguito ne riportiamo alcune molto affidabili che da anni producono televisori portatili di qualità eccellente.

Si tratta di ottimi prodotti anche in ottica qualità-prezzo.

  • Lenco
  • August
  • Majestic
  • Telesystem
  • Phillips
  • Trevi
  • Garsent
  • Vbestlife

Questi marchi, più o meno famosi, producono televisori portatili con antenna integrata.

Il consiglio è di avere sempre un’antenna di riserva per gli imprevisti.

Fasce di prezzo

Le fasce di prezzo per i televisori portatili variano principalmente per due fattori:

  • Dimensioni
  • Componenti

Le dimensioni variano, in media le televisioni portatili hanno uno schermo che va dai 7 ai 16 pollici. Per una visione che possa essere soddisfacente è consigliato comprare una tv da almeno 10-12 pollici. Lo schermo nei modelli più recenti è touchscreen mentre altri apparecchi presentano un piccolo telecomando oppure una sorta di tastiera che consente di selezionare i canali desiderati.

Per componenti si intendono tutti gli accessori che integrano quelle che possono essere considerate le funzionalità base di una tv. Parliamo dunque di lettori dvd e la possibilità di inserimento di una scheda micro sd o sd. Il lettore dvd consente la visione di cd da inserire direttamente nella tv. È possibile acquistare il lettore dvd anche da parte, e in quel caso il costo della televisione portatile sarà sicuramente inferiore.

La fascia di prezzo media per i televisori dei marchi citati si estende dai 50 ai 300 euro.

Se si vuole disporre di un buon prodotto, la spesa effettiva non sarà inferiore ai 150 euro: in questo modo avrete un televisore sempre con voi per guardare i vostri programmi preferiti.

Restate aggiornati sui modelli per sapere di tanto in tanto quali siano i migliori televisori portatili.

Tenete sempre a mente il rapporto qualità-prezzo confrontando anche e soprattutto le funzionalità che vi offrirà il modello che sceglierete.

Simone Giuliani, 24 anni, studente magistrale in media, comunicazione digitale e giornalismo presso l’università La Sapienza.

Back to top
menu
televisoriportatili.it